Portale dei Musei in Comune

facilitated menu

skip to:
content. search, section. languages, menu. utility, menu. main, menu. path, menu. footer, menu.

Home > News > FORO DI AUGUSTO. 2000 ANNI DOPO. Dal 26 ottobre le repliche saranno...
Share |
Release date: 10/09/2014

Marino-Marinelli: “Oltre 90.000 persone hanno già assistito allo spettacolo    FORO DI AUGUSTO. 2000 ANNI DOPO. Dal 26 ottobre le repliche saranno quattro a partire dalle 19.00”

“Dal giorno della sua inaugurazione, il 21 aprile scorso, oltre 90.000 persone hanno affollato le 3 repliche serali dello spettacolo “Foro di Augusto. 2000 anni dopo” facendo registrare il tutto esaurito. Abbiamo così deciso di prorogare fino al 2 novembre lo spettacolo e, a partire dal 26 ottobre in occasione del ritorno all’ora solare, si aggiungerà una nuova replica alle ore 19 per consentire al maggior numero possibile di persone di partecipare ad uno degli appuntamenti più emozionanti del Bimillenario augusteo. Fino al 25 ottobre 2014 dunque lo spettacolo sarà replicato alle 20 alle 21 e alle 22, mentre dal 26 ottobre al 2 novembre le repliche saranno alle 19 alle 20, alle 21 e alle 22”.

Lo dichiarano in una nota il sindaco di Roma Ignazio Marino e l’Assessore alla Cultura Giovanna Marinelli.

Il racconto di Piero Angela è disponibile in 6 lingue (italiano, inglese, francese, russo, spagnolo e giapponese) ed illustra in modo puntuale il sito archeologico situato lungo Via dei Fori Imperiali e adiacente a via Alessandrina partendo da pietre, frammenti e colonne presenti. Magnifici filmati e ricostruzioni mostrano i luoghi così come si presentavano all'epoca di Augusto: una rappresentazione affascinante ed allo stesso tempo ricca di informazioni dal grande rigore storico e scientifico.

Il progetto    Foro di Augusto. 2000 anni dopo è promosso da Roma Capitale, Gabinetto del Sindaco, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ed è prodotto da Zètema Progetto Cultura con l’ideazione e la cura di Piero Angela e Paco Lanciano con la storica collaborazione di Gaetano Capasso.

back to facilitated menu.