Portale dei Musei in Comune

facilitated menu

skip to:
content. search, section. languages, menu. utility, menu. main, menu. path, menu. footer, menu.

Home > News > Attività didattica per le scuole
Share |
Release date: 10/21/2015

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici. 

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie  e dall’Istituzione Biblioteche di Roma,  con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura è stato presentato martedì 20 ottobre, ore 16, presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio.
L’invito a scoprire il calendario di incontri e laboratori per le scuole e il progetto informativo per docenti “Educare alle mostre, educare alla città” è rivolto a dirigenti scolastici, coordinatori didattici, docenti e rappresentanti d'Istituto e di classe di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Al termine dell'incontro sarà possibile partecipare ad una visita guidata ai Musei Capitolini in occasione della mostra Raffaello, Parmigianino Barocci. Metafore dello sguardo.
Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere  per crescere.
Ma quali sono i temi e gli obiettivi delle iniziative didattiche?
Stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.
Dunque, non solo conoscere e apprendere ma, soprattutto, imparare a crescere.
LE NOVITÀ DELL’OFFERTA DIDATTICA 2015-2016
o    Oltre 200 proposte articolate per ogni tipo di scuola, sui musei e sul territorio per rendere  fruibile a chiunque la lettura di un patrimonio culturale, immenso e variegato, come quello della città di Roma.
o    Una nuova modalità di consultazione on line del catalogo per ricercare facilmente un’attività, selezionando  tipologia, musei, siti del territorio. Ogni attività è accompagnata dalla relativa scheda didattica.
o    L’arricchimento dei progetti speciali per offrire ai docenti ulteriori attività di supporto.
o    Una serie di proposte multidisciplinari - nate dal lavoro “in rete” tra istituzioni diverse: museo/ territorio, biblioteche, archivio.
EDUCARE ALLE MOSTRE, EDUCARE ALLA CITTÀ. PROGETTO PER I DOCENTI
Servizio informativo/formativo gratuito destinato ai docenti, giunto quest’anno alla 5^ edizione. Secondo una formula sperimentata che garantisce  l’alto profilo educativo e formativo del programma, direttori di
museo, curatori di museo e studiosi offriranno ai docenti approfondimenti sui temi della cultura e dell’arte e sulle più importanti mostre in corso.
Una scelta ampia e ragionata per individuare gli approfondimenti più rispondenti alla ricaduta didattica in classe.
•    Oltre 50 incontri con  visite alle mostre  (“Toulouse- Lautrec”, “Mario Sironi”, “Street Art”, “Raffaello, Parmigianino, Barocci”) e approfondimenti relativi alle collezioni e alla storia della città per una diversa lettura di Roma. Di particolare interesse gli interventi sulla storia del Giubileo,  sulla Grande Guerra, sulla didattica dell’arte attraverso il gioco, e una singolare maratona di lettura di sonetti del Belli.
•    Diverse incursioni su argomenti interdisciplinari attraverso la sinergia con altre istituzioni, come l’Archivio Capitolino, la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, il Dipartimento di Storia, Culture, Religioni e il Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo della Sapienza - Università di Roma, l’Istituzione Biblioteche, il Dipartimento di Architettura - Università degli Studi  Roma Tre.
•    La scienza entra quest’anno da protagonista con “EDUCARE ALLA CITTÀ: I LUOGHI DELLA SCIENZA”, per una visita virtuale lungo una ‘Roma scientifica’ non sempre immediatamente visibile. Attraverso otto incontri saranno messi in luce luoghi noti o sconosciuti al grande pubblico in cui si è svolta una parte importante della storia della scienza nazionale ed internazionale, oltre via Panisperna. Gli incontri, curati da Federica Favino e tenuti da docenti universitari saranno ospitati a rotazione presso l’Archivio Capitolino e la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea. Il Museo Zoologico e la sua storia sono parte integrante di questo ciclo.
 
PROGRAMMA VISITE E LABORATORI PER TUTTE LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
Il catalogo di proposte didattiche gratuite (la gratuità è dedicata alle scuole di Roma e Città Metropolitana fino ad esaurimento dei posti disponibili) offre modalità e strumenti di comunicazione puntualmente diversificati per fasce d’età, con visite alle mostre, percorsi museali guidati, passeggiate botaniche, laboratori, incontri scientifici, ludici. Gli argomenti spaziano dall’archeologia all’età contemporanea, dall’architettura alla storia, dalla scienza alle tradizioni popolari, dall’arte applicata alla botanica, dalla fotografia all’astronomia.
IN DETTAGLIO:
Incontri al museo e in città. Tra gli altri: “Le macchine e gli dei” alla    Centrale Montemartini; “La vita quotidiana romana a partire dalle rappresentazioni ottocentesche” al    Museo di Roma in Trastevere; “La storia della famiglia Torlonia” a    Villa Torlonia; “La figura di Augusto, dal mito alle origini dell’Impero” al    Museo dell’Ara Pacis; “Il viaggio nel tempo attraverso le opere e gli oggetti” del    Museo Napoleonico; “ Roma museo diffuso. Itinerari alla scoperta della città antica, della città moderna, delle ville nobiliari, dei giardini e delle passeggiate pubbliche.
Tanti  laboratori per osservare, manipolare e creare per vivere l’archeologia e l’arte oltre la mostra e attraverso l’opera, puntando sul binomio apprendimento – gioco. Fra i tanti: “Le statue a fumetti”; “Trova  Romolo e il suo corredo”; “Costruttori e ricostruttori”; “Geroglifici e cunei”, “Il piccolo erbario al giardino del Lago”, “Le anfore del Professor Dressel e molto altro ancora.
Inoltre, diversi progetti speciali, da svolgere nell’arco di una mattina: alle scuole secondarie sono dedicati percorsi tematici per una lettura della città nella storia, concepiti come cicli cronologici, articolati in percorsi tra museo e territorio. “Roma antica”, “Roma medievale”, “Roma moderna”, “Roma nell’ ‘800” e “Roma nel ‘900”, storia e memoria si dispiegano come un libro di immagini, percezioni ed emozioni sui temi affrontati in classe.
Ancora, Tra luoghi e carte permette di avvicinarsi alla storia della città e alla ricerca d’archivio attraverso itinerari integrati tra territorio e archivio Capitolino.
Leggere la città propone un doppio appuntamento con il museo e la biblioteca: una mattinata alla scoperta del
museo o del territorio e una sosta in biblioteca per ritrovare gli argomenti della visita attraverso la lettura.
Per i più piccoli infine il progetto pilota Apelettura: la Biblioteca va al Museo permetterà di far conoscere e narrare ai più piccoli il Campidoglio, i Mercati di Traiano, Piazza Navona e la Via Appia Antica.

Il catalogo è consultabile all'indirizzo     http://scuole.museiincomuneroma.it/

back to facilitated menu.