Portale dei Musei in Comune

facilitated menu

skip to:
content. search, section. languages, menu. utility, menu. main, menu. path, menu. footer, menu.

Home > Events > ROMA SE NASCE - Festival
Share |
11/08 - 16/09/2009

ROMA SE NASCE - Festival

Rassegna itinerante del teatro di tradizione romana nei municipi e nei musei della Capitale

“Roma se nasce…Festival ”, il cui titolo trae spunto dall’omonimo spettacolo di Costanzo e Vaime, ha quale obiettivo principale la diffusione del teatro, legato alla tradizione popolare romana, nei quartieri centrali e periferici della capitale.

L’idea è quella di recuperare la memoria di personaggi, musiche della grande tradizione del teatro popolare di Roma attraverso una Carovana teatrale itinerante che porterà in tournee per i municipi di Roma e alcuni musei civici, due differenti eventi-spettacolo di alta qualità:

Roma se nasce (titolo che dà il nome a tutta la Rassegna) di Maurizio Costanzo e Enrico Vaime (nei Municipi di Roma)

Agro de Limone di Ettore Petrolini-Luigi Pirandello (nei Musei Civici)

Roma se nasce è interpretato da una Compagnia formata da 14 elementi (attori e tecnici) fra cui spiccano come protagonisti Antonio Giuliani, con la regia di Marco Mattolini.
Le musiche sono di Alex Britti e altri cantanti che da tempo stanno studiando queste sonorità.

Essere coatto non vuol dire parlare in una certa maniera ma pensare e comportarsi da coatto ovvero da persona un po’ stretta, angusta mentalmente. È stata fatta un’ampia ricerca storica individuando modi di dire dei coatti e di come questi ultimi siano cambiati come sono cambiati i gusti e i comportamenti di tutti. Il coatto è sbruffone, esagerato può farsi menare a lungo per non cedere da una presa di posizione. Ma può anche riempirsi gli occhi di lacrime se vede la coattella primo amore andare sposa con tanto di abito da sposa. I coatti sono anche spintarelli.

Agro de Limone
Testo esemplare e preciso del teatro verista nazionale, descrive una dimensione tipica dei caratteri umani e dei rapporti che rimangono tali solo nell’immutabilità delle situazioni.

Micuccio aiuta Teresina a diventare una grande cantante perché crede nel suo talento e per farlo è disposto a sacrificare tutto quello che ha, che per poco che sia, è pur sempre tutto. Di fatto Teresina (Sina) non comprende la fatica di lui e solo la madre di lei percepisce, sin dall’inizio, gli accadimenti futuri. Sina Marnis, in capo a pochi anni, diventa una stella che si esibisce per il mondo , mentre Micuccio rimane il personaggio tutto core e generosità romanticamente legato a querl suo essere burino di cui manterrà sempre, a differenza di Sina, con dignità le sue caratteristiche.

Information

Information

060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Further information

www.060608.it

Documents

back to facilitated menu.